Sparatoria Mandalay Bay: 450 vittime fanno causa contro MGM Resorts International

Lo scorso 1 ottobre il folle Stephen Paddock aprì il fuoco da una finestra di una stanza del Mandalay Bay Hotel & Casino uccidendo 58 persone e ferendone altre 500, che in quel momento assistevano ad un concerto di musica country al festival Route 91 Harvest.

Lo scorso 1 ottobre il folle Stephen Paddock aprì il fuoco da una finestra di una stanza del Mandalay Bay Hotel & Casino uccidendo 58 persone e ferendone altre 500, che in quel momento assistevano ad un concerto di musica country al festival Route 91 Harvest.

Una vicenda ancora non archiviata del tutto, dato che a a breve si aprirà un’altra pagina nella triste storia della sparatoria del Mandalay Bay Casino. Oltre 450 vittime hanno infatti presentato una causa contro Mgm Resorts International, proprietaria della struttura, e altri imputati. Tra le varie denunce anche quelle di due omicidi colposi.

Secondo i legali delle vittime, MGM è colpevole di di non aver prestato la giusta attenzione sulle persone che entravano e uscivano dalla suite del Mandalay Bay, da dove il folle Stephen Paddock ha messo in atto il suo piano diabolico.

I legali affermano inoltre che grazie allo status Vip di Paddock, quest’ultimo avrebbe avuto accesso esclusivo all’estensore di servizio, usato per portare armi e munizione nella sua suite d’albergo senza troppi problemi. In particolare puntano il dito sul cartello “non disturbare”, rimasto appeso fuori la porta per giorni. La stanza non sarebbe mai stata controllato dallo staff.

MGM, come riportato da gioconews, avrebbe dunque agito in modo negligente: non monitorando i locali dell’hotel con una televisione a circuito chiuso, non rispondendo alla sparatoria dell’ufficiale della sicurezza Jesus Campos, non notando o non prendendo precauzioni contro la consegna di armi e munizioni di Paddock nella sua stanza d’albergo, non riuscendo a prevenire adeguatamente o a scoprire finestre rotte; non addestrando i dipendenti su attività sospette e ignorando il cartello “non disturbare”.

La riposta di MGM alle accuse è stata: “L’incidente che si è verificato il 1° ottobre è stata una terribile tragedia perpetrata da un uomo malvagio. Questo tipo di cause non sono inaspettate e intendiamo difenderci da esse. Detto questo, per rispetto delle vittime, daremo la nostra risposta attraverso i canali legali appropriati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Casinò

Senza deposito: 5000€ Salva il Bottino


Con deposito: 5000€ Salva il Bottino + fino a 250€ in bonus benvenuto

Senza deposito: Welcome Bonus del 100% fino a 5000€


Con deposito:Welcome Bonus del 100% fino a 5000€

Senza deposito: 100 Free Spin + 100€ Bonus


Con deposito: 200% primo deposito fino a 1000€

Senza deposito: 100 Giri Gratis + 100€ Fun Bonus


Con deposito: 100% primo deposito fino a 900€ Fun Bonus

Senza deposito: 200€ Gratis


Con deposito: Fino a €800 di bonus gratuito con deposito minino di 20€

© 2024 Casinoitaliaweb.it - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Tutti i diritti riservati