Casinò Venezia: timida ripresa, ma i debiti restano

Resta ancora tanto lavoro da fare per il rilancio del casinò di Venezia. Nonostante la timida ripresa sul piano degli incassi, i debiti restano sempre alti, circa 140 milioni di euro.

Resta ancora tanto lavoro da fare per il rilancio del casinò di Venezia. Nonostante la timida ripresa sul piano degli incassi, i debiti restano sempre alti, circa 140 milioni di euro.

 

Dopo l’approvazione del bilancio consuntivo 2015 delle tre società del gruppo, la Casinò Venezia Gioco, la Casinò Municipale Venezia e la controllata Meeting & Dining, il rosso complessivo è stato di circa 8 milioni di euro. Su punta ad un sostanziale parità di bilancio a termine del 2016. Scenario possibile grazie alla timida ripresa che vede la casa da gioco incassare, nel mese di giugno 6,9 milioni di euro.

 

Il casinò di Venezia ha chiuso l'ultimo mese incassando 6.963.780 euro contro i 6.972.550 dell'anno passato. Un sostanziale pareggio. Per quanto riguarda i giochi, su tutti bene ancora una volta il Punto Banco, che incassa 826.076 euro, il 64,77 percento in più. Buoni numeri anche dal blackjack, che chiude a +21,4 percento, incassando 628.075. Segno più anche per lo chemin de fer: 400.274 euro incassati, +2,95 percento.

 

I giochi invece che chiudono in negativo sono: il caribbean poker (-26,85%), fair roulette (7,86%) e la roulette francese (46,17%). Male anche le slot machine, che incassano 3.708.958 euro, il 6,4 percento in meno.

 

C'è comunque ottimismo. Secondo i capi entrambe le società riusciranno a chiudere il bilancio in sostanziale pareggio, senza ulteriori ricapitalizzazioni da parte del Comune. L'assessore al bilancio, Michele Zuin, ha detto: “È necessario rinegoziare con i dipendenti gli istituti contrattuali, i minimi e i compensi, che devono tenere conto della nuova situazione economica e patrimoniale della casa da gioco. Con un Casinò indebitato per circa 140 milioni di euro e il Comune che si trova nelle condizioni di bilancio attuali, non si può certo pensare a nuovi investimenti e a una nuova sede per la casa da gioco. Quel progetto per il Comune è ormai tramontato. Bisogna assolutamente vendere i terreni del Quadrante di Tessera e così liquidare e chiudere subito dopo la Cmv spa, concentrando tutte le attività nella società del Gioco”.

 

Vuoi 10 euro completamente GRATUITE per provare a vincere giocando nel casinò online di Titanbet?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Casinò

Senza deposito: 5000€ Salva il Bottino


Con deposito: 5000€ Salva il Bottino + fino a 250€ in bonus benvenuto

Senza deposito: Welcome Bonus del 100% fino a 5000€


Con deposito:Welcome Bonus del 100% fino a 5000€

Senza deposito: 50 Giri Gratis


Con deposito: 100% fino a 1000€ + 50 free Spin

Senza deposito: 15€ Gratis


Con deposito: 15€ gratis + 100% bonus
primo deposito fino a €1000

Senza deposito: nessuna promo


Con deposito: 100% fino a 750€ + 250€ di PlayBonus Slot + 1.000 Golden Points

© 2024 Casinoitaliaweb.it - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Tutti i diritti riservati