Casinò australiani vietati ai giocatori di cricket della nazionale indiana

La BCCI, ovvero il Board of Control for Cricket in India, ha vietato ai giocatori della nazionale di visitare i casinò australiani durante il loro soggiorno nella terra dei canguri. Tale decisione è stata presa dal presidente e segretario della BCCI.

La BCCI, ovvero il Board of Control for Cricket in India, ha vietato ai giocatori della nazionale di visitare i casinò australiani durante il loro soggiorno nella terra dei canguri. Tale decisione è stata presa dal presidente e segretario della BCCI.

 

Secondo quanto riportato sull'Indian Express, Shashank Manohar, presidente della BCCI, e il segretario Anurag Thakur, hanno imposto tale divieto ai giocatori della propria nazionale per evitare che questi possano incontrare 'persone sbagliate' o comunque essere visti in un luogo non adatto per un giocatore che fa parte del gruppo della nazionale indiana di cricket. La decisione è stata inoltre presa durante il tragitto che ha portato la squadra da Brisbane a Melbourne, dove soggiornano nell'hotel che ospita uno dei più famosi casinò del paese.

 

La squadra, che resterà in Australia fino al 31 gennaio, qui a Melbourne ha sfidato la nazionale australiana per il terzo match del One Day International, tra l'altro perdendo di un solo punto per 296 a 295. Nei primi due match l'esito è stato uguale: 310 a 309 e 309 a 308 per l'Australia. L'India potrà rifarsi negli ultimi due match previsti il 20 e 23 gennaio.

 

Tuttavia, al momento, quello che più interessa alla BCCI (Board of Control for Cricket in India) è di ricostruire un'immagine sana del cricket nel paese, dato che di recente c'è stato un forte tsunami che ha trovato l'Indian Premier League con lo scandalo delle partite truccate. Una brutta pagina del cricket indiano che si è conclusa lo scorso anno con pene severe come la squalifica per due anni delle squadre della lega Chennai Super Kings e Rajasthan Royals. Mentre è stata inflitta una squalifica a vita per il capo dell'ex CSK Gurunath Meiyappan e del co-proprietario di Royals Raj Kundra di partecipare agli affari del cricket.

 

Infine, il giocatore sudafricano di cricket nato in India Ghulam Bodi, oggi ritiratosi, potrebbe addirittura finire in carcere, se il suo paese lo riterrà colpevole. Lui è accusato di aver truccato o comunque impropriamente influenzare gli aspetti del Ram Slam T20 Challenge nel 2015.

 

Gioca su Casino Yes, per te subito, senza deposito, 20 euro gratis!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Casinò

Senza deposito: 5000€ Salva il Bottino


Con deposito: 5000€ Salva il Bottino + fino a 250€ in bonus benvenuto

Senza deposito: Welcome Bonus del 100% fino a 5000€


Con deposito:Welcome Bonus del 100% fino a 5000€

Senza deposito: 100 Free Spin + 100€ Bonus


Con deposito: 200% primo deposito fino a 1000€

Senza deposito: 100 Giri Gratis + 100€ Fun Bonus


Con deposito: 100% primo deposito fino a 900€ Fun Bonus

Senza deposito: 200€ Gratis


Con deposito: Fino a €800 di bonus gratuito con deposito minino di 20€

© 2024 Casinoitaliaweb.it - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Tutti i diritti riservati