Casino Sanremo: Snalc chiede commissione ministeriale

In vista della riunione di consiglio fissata per questa sera il sindacato Snalc ha richiesto ufficialmente al primo cittadino di Sanremo Maurizio Zoccarato, di sostituire il management del Casino con una commissione ministeriale.

Home » News Casino Live » Casino Sanremo: Snalc chiede commissione ministeriale

In vista della riunione di consiglio fissata per questa sera il sindacato Snalc ha richiesto ufficialmente al primo cittadino di Sanremo Maurizio Zoccarato, di sostituire il management del Casino con una commissione ministeriale.

Lo Snalc, come si apprende da Jamma, ha mandato una lettera al Sindaco, e a tutti i consiglieri comunali, per spiegare i motivi di questa particolare richiesta affermando per l'ennesima volta l'inadeguatezza dell'attuale management nella gestione della casa da gioco sanremese. Questo uno stralcio della missiva scritta direttamente da Lorenzo Semeria, segretario del sindacato:

Il Casino Municipale di Sanremo è un patrimonio d’inestimabile valore. Nel corso della sua storia centenaria ha assicurato ingenti risorse finanziarie al Comune di Sanremo e agli altri Enti pubblici locali. Ha contribuito a finanziare il welfare cittadino e alla realizzazione di opere pubbliche indispensabili al territorio. Ha dato lavoro e benessere a migliaia di famiglie e ha dato impulso allo sviluppo delle attività turistiche e commerciali. La Società Casinò S.p.A. è stata costituita per riorganizzare in modo più efficiente e più produttivo le attività aziendali e per mettere in atto nuovi progetti di crescita degli introiti di gioco.


 Il primo cittadino di Sanremo Maurizio Zoccarato

I dati contabili della Casinò S.p.A. degli ultimi anni evidenziano un grave squilibrio economico e finanziario in continuo peggioramento. Lo squilibrio economico e finanziario della Società non è dovuto alla crisi economica e finanziaria o ai cambiamenti nel mercato del gioco ma principalmente al deficit di capacità gestionale del management della Casino S.p.A. (amministratori, dirigenti, quadri). Il management non ha né una strategia né un progetto industriale per fermare la continua diminuzione degli introiti di gioco, per ridurre i costi gestionali, per riorganizzare le attività in modo più efficiente e più produttivo, per rendere più flessibile l’organizzazione del lavoro, per ammodernare le strutture, per migliorare la qualità dei servizi e per riqualificare gli investimenti promozionali. Le poche iniziative che ha messo in atto si sono rilevate inefficaci a fermare la diminuzione degli introiti e a riorganizzare le attività aziendali nell’ottica dei costi e dei benefici. Ha mal impiegato e mal distribuito le risorse umane. Ha mal gestito le risorse finanziarie e non sempre per l’acquisto di beni o servizi ha applicato i principi di trasparenza, efficienza ed economicità.

Il Comune di Sanremo, per incapacità del management, ha dovuto più volte modificare le clausole economiche della convenzione per dare maggiori risorse finanziarie alla Casino S.p.A. e nonostante ciò ha dovuto ripetutamente destinare ulteriori risorse finanziarie, peraltro sempre più elevate, per ripianare il deficit di bilancio della Società. La scrivente non si rassegna al declino della casa da gioco e insiste nell’evidenziare che la casa da gioco ha ancora notevoli punti di forza. Può fermare la continua diminuzione degli introiti di gioco e può tornare a crescere. Può puntare ad avere il conto economico in equilibrio senza ulteriori oneri finanziari per il Comune di Sanremo.

 Può tornare a produrre utili per il Comune di Sanremo e per gli altri Enti pubblici locali e può continuare a dare lavoro diretto e indotto a tantissime famiglie. Ha bisogno, però, di avere subito amministratori e dirigenti capaci di mettere in atto sia progetti concreti, innovativi e remunerativi per ogni tipo di gioco esercitato sia progetti in grado di ridurre i costi gestionali aumentando la qualità e l’efficienza dei servizi alla clientela. La scrivente, nell’ambito di un progetto di discontinuità gestionale che punta a riorganizzare le attività della casa da gioco nell’ottica di una maggiore efficienza, produttività ed economicità e nel contempo garantisce i rapporti di lavoro esistenti, darà il proprio contributo e si assumerà fino in fondo le proprie responsabilità”.

Vieni a commentare questo e altri articoli sul nostro forum!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Casinò

Senza deposito: 100 Free Spin

 

Con deposito: Fino a €200 cashback + 200 Free Spin

Senza deposito: 200 free spin 

 

Con deposito: 200 free spin + 20€ e fino a €1.000 di bonus

Senza deposito: 10€ Gratis

 

Con deposito: 10€ gratis + 100% bonus
primo deposito fino a €1.000

Senza deposito: No promo

 

Con deposito: 125% fino a 500€ sul primo deposito

Senza deposito: 25 free spin

 

Con deposito: 25 free spin senza deposito + fino a 1000€ e altri 200 free spin sui primi depositi

© 2022 Casinoitaliaweb.it - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Tutti i diritti riservati