Enada Primavera 2012, la seconda giornata

Dopo la prima giornata, che ha visto protagonista assoluto dei convegni il mondo del poker, si è parlato più in generale di gaming, anche online, tra presente e prospettive future. Ecco un riassunto dei passaggi più importanti.

Home » Editoriali » Enada Primavera 2012, la seconda giornata

Dopo la prima giornata, che ha visto protagonista assoluto dei convegni il mondo del poker, si è parlato più in generale di gaming, anche online, tra presente e prospettive future. Ecco un riassunto dei passaggi più importanti.

Prosegue a ritmo serrato Enada Primavera 2012, la kermesse dedicata a operatori e appassionati del gaming terrestre e online, ormai giunta alla sua ventiquattresima edizione. Ieri, durante i vari convegni, si è parlato di parecchi argomenti molto interessanti: vediamo insieme quali sono stati i punti focali trattati.

La moneta elettronica è il futuro

Dall'avvocato Domenico De Palma dell'Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio, a Fabrizio D'Aloia (presidente di Microgame), passando per Paolo Valenza di Mobilmat, il coro è unanime: il futuro delle transazioni è tutto della moneta elettronica. Comoda, veloce, assolutamente tracciabile, secondo gli operatori è l'unica risposta adeguata alle norme antiriciclaggio. Di cui si è parlato parecchio…


D'Aloia: “La moneta elettronica è il futuro”

Norme antiriciclaggio, gioco online e gioco live

Per quanto riguarda le nuove norme antiriciclaggio, oltre a D'Aloia è intervenuto anche Franco Fantozzi (direttore Sicurezza e Compliance di Codere Italia): entrambi hanno sottolineato le profonde differenze tra il gioco online, di per sé controllatissimo, e il gioco live, dove le nuove norme rischiano di creare una serie di “criticità” (come le ha definite Fantozzi) per la difficoltà di applicazione e per i molteplici modi di “aggirarle” senza troppa fatica.

Il problema della ludopatia e del gioco illegale

Naturalmente si è parlato anche di ludopatia e gioco illegale. Per quanto riguarda la prima, Gianluca Farfaneti del SERT ha dichiarato come sono sempre di più le persone che si rivolgono alla loro associazione, tanto che il numero è cresciuto del 50% in pochi anni. Farfaneti ha puntualizzato che problemi del genere non si risolvono affatto bandendo il gioco, ma grazie al dialogo, alla trasparenza e a un ambiente controllato. A tal proposito, Guido Marino di MAG ha invitato lo Stato a impegnarsi maggiormente per far capire agli italiani perché conviene ed è meglio il gioco legale invece di quello illegale.

Vieni a commentare questo ed altri articoli sul nostro forum!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Casinò

Senza deposito: 10€ Gratis

 

Con deposito: 10€ gratis + 100% bonus
primo deposito fino a €1.000

Senza deposito: 200 free spin 

 

Con deposito: 200 free spin + 20€ subito e fino a €1.000 di bonus progressivo

Senza deposito: 25 free spin

 

Con deposito: 25 free spin senza deposito + fino a 1000€ e altri 200 free spin sui primi depositi

Senza deposito: No promo

 

Con deposito: 125% fino a 500€ sul primo deposito

Senza deposito: nessuna promo

Con deposito: 25% bonus
sulle giocate perse nella prima giornata fino a €100
© 2022 Casinoitaliaweb.it - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Tutti i diritti riservati