“Presente e futuro del gioco made in Italy”

Riassunto degli interventi più importanti del convegno sul mondo del gioco online e terrestre in Italia, che si è tenuto ieri presso la sala Billions di Roma. Cosa dobbiamo attenderci nell'immediato futuro di questa industria?

Home » Editoriali » “Presente e futuro del gioco made in Italy”

Riassunto degli interventi più importanti del convegno sul mondo del gioco online e terrestre in Italia, che si è tenuto ieri presso la sala Billions di Roma. Cosa dobbiamo attenderci nell'immediato futuro di questa industria?

Ieri si è svolto un convegno intitolato “Presente e futuro del gioco made in Italy”, dove alla sala Billions di via Settebagni, a Roma, sono intervenuti addetti ai lavori, esperti, critici e in generale moltissime personalità importanti e influenti legati al mondo del gioco online e del gioco live. Ecco alcuni degli spunti più significativi.


I casino online, introdotti per la prima volta in Italia a luglio

Francesco Rodano, uno dei dirigenti di Aams, ha iniziato il suo intervento sciorinando un po' di numeri. Innanzi tutto ha parlato di come il mercato dei giochi in Italia chiuderà il 2011 con una spesa di circa 16 miliardi a fronte di oltre 53 di vincite. Poi una frecciatina, neppure tanto velata, ai mezzi di comunicazione, che nel divulgare le cifre spese dagli italiani non tengono conto, appunto, che gran parte dei soldi torna nelle loro tasche, soprattutto per quanto riguarda i giochi da casino online.

Rodano ha poi sottolineato con soddisfazione l'annata che sta per concludersi, un 2011 che ha visto per la prima volta in Italia l'introduzione dei casino online, oltre che tutta una serie di nuove regole atte a stabilire i confini del mercato del gioco. Un plauso anche al gioco online, da Rodano definito “ben controllato ed equilibrato”.


Francesco Rodano di Aams

Parlando proprio di norme è intervenuto l'avvocato Stefano Sbordoni, spiegando come il sistema italiano sia molto complesso ma altrettanto importante. Sbordoni, tra l'altro, accoglierebbe con estremo favore una regolamentazione a livello europeo che ponesse dei paletti comuni, nel mercato del gioco online, a tutti gli Stati membri. L'avvocato ha parlato anche del poker live, dicendo che “per combattere l'illegalità occorre una correzione del bando”.

D'accordo con Sbordoni, dal punto di vista normativo-comunitario, si è detto anche il giornalista Filippo Grassia. Secondo il noto esperto del settore giochi, occorre che si arrivi a una compatibilità tra i regolamenti dell'UE e quelli italiani, di modo che dal punto di vista legale si possano dirimere le questioni senza possibilità di dubbio.

Vieni a commentare questo e altri articoli sul nostro forum!

Scritto da CIW Staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Casinò

Senza deposito: 100 Free Spin

 

Con deposito: Fino a €200 cashback + 200 Free Spin

Senza deposito: 200 free spin 

 

Con deposito: 200 free spin + 20€ e fino a €1.000 di bonus

Senza deposito: 10€ Gratis

 

Con deposito: 10€ gratis + 100% bonus
primo deposito fino a €1.000

Senza deposito: No promo

 

Con deposito: 125% fino a 500€ sul primo deposito

Senza deposito: 25 free spin

 

Con deposito: 25 free spin senza deposito + fino a 1000€ e altri 200 free spin sui primi depositi

© 2022 Casinoitaliaweb.it - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Tutti i diritti riservati