Giorgio Mulè: "Si favorisce il gioco illegale"

Decreto Dignità - Romina Mura (Pd): “Ennesimo spot elettorale”. Giorgio Mulè (Fi): “Stiamo favorendo le mafie”

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire, dice un noto detto, che calza a pennella per Luigi Di Mario e il Movimento 5 Stelle, che continuano a sparare numeri a caso e sempre più alti per giustificare il loro errore dello stop alla pubblicità per i giochi.


Continua a tenere banco il Decreto Dignità e lo stop totale alla pubblicità, e ad intervenire sull’argomento questa volta è stata Romina Mura, deputata del Pd, che al Ministro del lavoro e dello sviluppo economico, Luigi Di Maio, durante il dibattito nelle Commissioni Finanze e Lavoro della Camera, ha chiesto:

“Il Decreto Dignità sembra l’ennesimo spot elettorale. Perché concentrarsi sul divieto di pubblicità e non prevedere maggiori risorse ai comuni per contrastare la ludopatia?”.

Dal Pd a Forza Italia, con un Giorgio Mulè che si è così espresso contro il Decreto Dignità: “Limitare la pubblicità sul gioco, come previsto dal decreto Di Maio, ha come effetto quello di favorire il gioco illecito e quindi gli affari delle mafie”.

“Oscurare le attività lecite -continua Mulè - equivale a incentivare gli investimenti di quelle illegali. Lo dicono chiaramente plurimi rapporti e indagini in ambito europeo e italiano, da ultimo la relazione della Direzione Investigativa Antimafia alle Camere”.

“Il Governo - conclude - si attivi allora con l’istituzione di un tavolo serio con tutti i soggetti interessati e la smetta di vendere fake news: la ludopatia non si sconfiggerà con questo decreto e i criminali ringrazieranno”.

Storie correlate

Politecnico di Milano, l’industria dei casinò online nazionali vale oltre 1 miliardo di euro

Casinò Campione d’Italia, curatela presenta ricorso in Cassazione contro sentenza che ha annullato il fallimento

Las Vegas, nel 2020 in arrivo un nuovo casinò. Non accadeva da 30 anni, sarà l’edificio più alto nord della Strip

Parliamo anche di:
Notizie correlate