Mariastella Gelmini

Decreto Dignità, Mariastella Gelmini (FI-PDL): “Stop pubblicità sui giochi è solamente demagogico. Presenteremo molti emendamenti”

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Luigi Di Maio resta con la sua convinzione di stare per dare una svolta al Paese con questo Decreto Dignità e le norme anti gioco d’azzardo contenuto al suo interno, senza accorgersi che in realtà sarà un danno enorme per l’economia dell’Italia e degli italiani.


I colleghi di agimeg hanno chiesto all’onorevole Mariastella Gelmini (FI-PDL) un commento sul Decreto Dignità realizzato da Luigi Di Maio e dal Movimento 5 Stelle, che andrà a toccare in maniera devastante il gioco, e la risposta è stata la seguente: “Lo stop alla pubblicità sui giochi è solamente demagogico, ci chiediamo quali coperture economiche siano state trovate per non sfasciare questo settore che genera 10 miliardi di entrate erariali l’anno. Sicuramente presenteremo molti emendamenti al Decreto Dignità ed alcuni toccheranno anche il tema della pubblicità sui giochi”.

Ieri il Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, osservava che servirebbe fare una “netta distinzione fra gioco legale e gioco illegale ed evitare una decretazione d’urgenza in materia di gioco”, chiedendo di essere “ascoltati e definire proposte sul tema per il Governo”, per chiedere “alla politica: i nostri 10 punti sono di interesse per il Paese? Aiutano a raggiungere i fini che il Governo si è dato per conciliare etica ed economia? Serve evitare un eccesso di criminalizzazione dell’impresa”.

Questo provvedimento causerà, come ricorda anche Vincenzo Boccia, “un settore in uscita dal mercato, dove i giocatori punteranno all’estero: non si può autorizzare il gioco e poi imporre i divieti. Serve superare le tattiche ad effetto nel breve termine che però portano conseguenze negative sul lungo periodo”.

Luigi Di Maio però non ascolta e va avanti per la sua idea distorta: “I lobbisti del gioco d’azzardo affiliati a Confindustria vorrebbero sedersi al tavolo con me per convincermi a tornare sui miei passi e non vietare la pubblicità al gioco dell’azzardo. Mi spiace per loro, ma non cambio idea”.

Storie correlate

Luigi Di Maio sul Reddito di Cittadinanza: “Spendere per alcolici e sigarette va bene, no al gioco d’azzardo”

Decreto Dignità, articolo 9: respinti gli emendamenti sul divieto delle pubblicità sul gioco d’azzardo

Decreto Dignità approvato dalla Camera, il PD storce il naso: “Sul gioco d’azzardo è solo propaganda”

Parliamo anche di:
Notizie correlate