Luigi di Maio

Decreto Dignità, Luigi di Maio non indietreggia: “Sul vietare la pubblicità al gioco dell’azzardo non cambio idea”

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Non vede e non ascolta Luigi Di Maio, che va dritto per la sua idea di vuole vietare la pubblicità del gioco d’azzardo. Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico dice di volere accettare un tavolo di confronto, ma non servirebbe a nulla dal suo punto di vista.


Come riportato da agimeg, Luigi Di Maio ha replicato agli operatori di gioco che in questi giorni ha chiesto un confronto per rivedere le norme sui giochi contenute nel Decreto Dignità: “I lobbisti del gioco d’azzardo affiliati a Confindustria vorrebbero sedersi al tavolo con me per convincermi a tornare sui miei passi e non vietare la pubblicità al gioco dell’azzardo. Mi spiace per loro, ma non cambio idea”.

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico non ha intenzione di cambiare idea, anche se si è detto disponibile ad priore un tavolo di confronto, ma solo ad alcune condizioni: “Per quanto riguarda il tavolo con me io sono disponibile, a patto che assieme a me ci siano anche le associazioni no slot, i familiari delle vittime dell’azzardopatia e altri comitati che a vario titolo combattono questa piaga così capiranno anche loro perché un provvedimento di questo tipo sia assolutamente necessario”.

Luigi Di Maio continua dunque per la sua strada, convinto che il “vietare la pubblicità al gioco d’azzardo è un passo storico di grande valore culturale; non distruggerà il settore del gioco legale e per quanto riguarda gli investimenti pubblicitari semplicemente verranno sostituiti da quelli di altre industrie, come è avvenuto quando è stata vietata la pubblicità al tabacco”.

Storie correlate

Apri un conto Snai! Per te €10 subito ed un bonus fino a €1000 sul deposito!

Decreto Dignità, nessuna modifica allo stop alla pubblicità sui giochi nell’ultima bozza

Su Snai Casino ti attendono nuovi bonus con le nuove slot machine, una promo imperdibile!

Il noto psichiatra italiano Paolo Crepet sulla guerra al gioco d’azzardo: “Solo un ottimo spot per il governo a caccia di consensi”

Parliamo anche di:
Notizie correlate