Blackjack online

Tre errori da non commettere assolutamente al tavolo da blackjack!

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Se non siete dei giocatori esperti di blackjack, vi elenchiamo di seguito tre errori da non commettere durante le vostre partite online. Tenere a mente i consigli che ora vi daremo vi aiuterà a non perdere troppo e banalmente durante le vostre sessioni di gioco.


La prima cosa che vi consigliamo è: non acquistare sempre l’assicurazione. C’è addirittura chi l’assicurazione non l’acquista mai, ma di certo non dovrete richiederla quando il vostro punteggio è di 20 o superiore, ovvero blackjack. Anzi se avete un 20 è ancora peggio chiedere l’assicurazione. Perché? Semplice, con 20 significa che avete due carte da dieci, che dunque il banco avrà meno probabilità di avere un dieci come carta coperta, utile per completare il blackajck. Dunque assicurazione mai in questi casi.


Passiamo alla legge dei numeri. Per alcuni esiste una legge nel blackjack dove più si perde e più si avranno maggiori possibilità di vittoria nel giro successivo. Insomma se siamo sconfitti dal banco per cinque volte consecutive, allora al sesto giro toccherà a noi vincere, ho quanto meno avrò più probabilità di vittoria. Falso, anche perché ad ogni partita le carte vengono rimescolate. Dunque le probabilità di vittorie sono sempre le stesse ad ogni giro di puntata.


C’è poi la leggenda che dice di non chiedere carta se si ha un 12 e il banco ha un 2 o 3. Questo perché uscirà sicuramente un dieci che ci farà sballare. In realtà questa teoria non ha nessun fondamento scientifico. In realtà abbiamo il 63% di pescare una carte che ci farà perdere e il 37% di centrare una carta buona. Dunque per aumentare le nostre probabilità di vittoria, in questo caso, bisogna chiamare, altrimenti resteremo con il 35% di vivere contro il 65% di perdere.


Ora seguendo questi tre piccoli suggerimenti, che sfatano miti e leggende sul blacjack, anche voi che non siate proprio dei giocatori esperti, vedrete che otterrete dei risultati migliori. Ovviamente non vi diciamo che vincerete, perché c’è bisogno di molta più tecnica e studio, rispetto a seguire tre semplici consigli.