Casinò in Giappone, manca poco

Giappone ci siamo, il parlamento è chiamato a votare sull’introduzione dei Casinò nel paese

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Il parlamento giapponese è chiamato al voto per il disegno di legge che darà, in caso si voto favorevole, il via libera alla realizzazione di tre resort casinò nel paese, i primi in Giappone, che fino ad oggi ha sempre vietato le case da gioco.


In Giappone i casinò sono vietati, ma non di certo il gioco d’azzardo. Alcuni giochi sono infatti consentiti, e non pochi giapponesi, almeno uno su dieci, hanno problematiche relative alla dipendenza da gioco d’azzardo. Per tale motivo c’è grande attesa per il voto che potrebbe dara il via libera all’introduzione dei casinò nel paese.

I primi casinò giapponesi però avranno delle limitazioni, infatti i clienti nipponici dovranno pagare una tassa di iscrizione del valore di 18 dollari, in più non potranno mettere piede all’interno di una casa da gioco per più di tre volte la settimana, massimo dieci in 28 giorni.

Sarà inoltre messo a punto un sistema per vietare l’ingresso alle persone che ne faranno richiesta o per scelta personale della casa da gioco stessa. Nel tempo stesso i casinò potranno anche prestare denaro ai clienti.

I sostenitori dei casinò sono certi che non ci saranno problemi di dipendenza per i cittadini giapponesi, dato che i casinò sorgeranno in zone turistiche, visitate per lo più da straniere, ma secondo la prefettura di Osaka, il 70-80% dei clienti sarà cittadino giapponese, e questo preoccupare non poco i sostenitori del no.

Storie correlate

I giapponesi entusiasti dell’arrivo dei resort-casino, tutti a scuola per diventare croupier

A Cipro in arrivo il più grande resort-casino d’Europa

Steve Albini, produttore discografico dei Nirvana, vince oltre 100mila dollari giocando a poker in un casinò di Las Vegas

Parliamo anche di:
Notizie correlate