Luigi Di Maio

M5S, Luigi Di Maio: “Bloccheremo la proliferazione del gioco d’azzardo”

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

A margine di un incontro elettorale a Imola, il capo politico del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, ribadito che alla guida del paese ci sarà non un leader, ma il programma, contenente anche il tema gioco d’azzardo, che il Movimento intende combattere.


Ormai tutti attendono solo il nome del prossimo Premier italiano, che potrebbe non essere Luigi Di Maio, capo politico del Movimento 5 Stelle. D’altronde come lui stesso a ribadito più volta, alla guida del paese ci sarà il programma. Un programma integrato assieme ad alcune lotte che intende portare avanti la Lega Nord di Salvini., dopo il contratto di governo firmato nei giorni scorsi.

Un contratto dove è prevista una “strategia di uscita” di slot e vlt. Salvini e Di Mario sono d’accordo col contrastare il gioco d’azzardo, sopratutto le macchinette, un lotta che causerebbe all’Erario perdite per 5 miliardi di euro. I due hanno inoltre in mente anche il possibile divieto assoluto di pubblicità per quanto riguarda il gioco online.

Una vera crociata, che Luigi Di Maio ha ribadito di voler compiere a margine di un incontro elettorale a Imola: “Faremo un ministero della disabilità: bloccheremo la proliferazione del gioco d’azzardo. Reddito di cittadinanza, superamento della Legge Fornero, abbassamento delle tasse, interventi nella sanità, superamento della buona scuola, disabilità: tutti temi che sono stati ignorati o peggiorati”.

Intanto sono oltre 20mila le persone in ansia per tale operazione “strategia di uscita” in mente per slot e vlt, poiché sono a rischio lavoro se entrasse in vigore l’intervento sui giochi previsto da Salvini e Di Maio.

Storie correlate

In dieci anni perde alle slot una grossa cifra che ora gli sarà restituita con gli interessi: la decisione del giudice

Decreto Dignità, Mariastella Gelmini (FI): “Provvedimento contro la ludopatia finanziato con l’aumento del PREU: semplicemente ironico”

Decreto Dignità, confronto D’Incà (M5S) - Marattin (PD): “Il gioco non è ludico, è azzardopatia”… “Solo una misura sloganistica”

Parliamo anche di:
Notizie correlate