Pirati informatici rubano dati sensibili da un casinò

Casinò, dati dei clienti High Roller rubati da pirati informatici. Per farlo usato un ”termometro smart”

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Viviamo in un era dove tutto e tutti è connesso alla rete. Questo ci rende la vita più facile, ma ci espone anche a pericoli nascosti. Gli hacker, i pirati informatici, sono sempre lì sin agguato e pronti per mettere a segno qualche colpo. Di recente ad esempio sono stati rubati dati di alcuni clienti High Roller di un casinò.


A riportare la notizia una società britannica che si occupa proprio di monitorare le attività di hacking. La compagnia che lavora per la sicurezza sul web, si chiama Darktrace, e i suo report è stato pubblicato dal Wall Street Journal. Un report dove spiegano che molti oggetti comuni che abbiamo nelle nostre case e uffici, insospettabili come un condizionatore, oggi sono collegati alla rete e potrebbe essere usati per metter in atto attacchi hacker.

Attacchi informatici che non troverebbero alcuna difesa in oggetti come un condizionatore, dato che non hanno istallati al proprio interno nessun software antivirus. Hanno infatti scoperto che tramite un semplice termometro smart di un acquario, alcuni hacker sono entrati in possesso dei dati di alcuni clienti High Roller.

Insomma, internet ci ha donato la libertà di essere ovunque in qualsiasi momento, ma ci ha esposto a molti altri rischi. I nostri dati non sono di certo al sicuro nella rete. Guardiamo al recente caso Facebook, dove tramite altre app pirati informatici avrebbe potuto raccogliere i dati sensibili degli utenti dl social network.

Quelli del Darktrace hanno poi porta un altro esempio, di una banca hackerata attraverso il servizio di video sorveglianza. Insomma, davvero la nostra intimità, i nostri dati personali, non sono più al sicuro. Chiunque può vedere noi chi siamo e cosa facciamo.

Storie correlate

Apri un conto su Sisal per te €5 gratis ed un bonus di €1050 sul tuo deposito!

In dieci anni perde alle slot una grossa cifra che ora gli sarà restituita con gli interessi: la decisione del giudice

Decreto Dignità, Mariastella Gelmini (FI): “Provvedimento contro la ludopatia finanziato con l’aumento del PREU: semplicemente ironico”

Decreto Dignità, confronto D’Incà (M5S) - Marattin (PD): “Il gioco non è ludico, è azzardopatia”… “Solo una misura sloganistica”

Parliamo anche di:
Notizie correlate