Revel Casino

Finalmente vedrà nuova luce il Casinò Revel di Atlantic City, costo 375 milioni di dollari!

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Dopo tanto parlare, finalmente sono stati trovati dei compratori interessati realmente al Revel Resort & Casino di Atlantic City, chiuso nel 2014 per fallimento, appena due anni dopo la sua apertura.


Aperto nel 2012, il Revel Casino Resort di Atlantic City, costato ben 2,4 miliardi di dollari, costruito per far risorgere un settore in piena crisi come quello dei casinò sul lungomare del New Jersey, appena due anni dopo, nonostante la sua posizione e il suo aspetto futuristico, chiuse per bancarotta.

Dopo il fallimento fu Glen Straub ad acquistarlo, che pagò appena 82 milioni di dollari. Ma dopo vari tentativi di riaprilo non riusciti e promesse da investitori non mantenute, ora sarà ceduto nuovamente, questa volta alla AC Ocean Walk LLC, un gruppo di investitori del Colorado.

Tuttavia, una conferma da parte della stesso Glen Straub non c’è ancora stata, ma sono già trapelate diverse voci sulla riapertura del Revel Casino, che dovrebbe essere nel 2018. A quanto pare i nuovi proprietari sborseranno ben 375 milioni di dollari per rimettere a nuovo l’edifico.

Ben 200milioni finiranno nelle tasche di Glen Straub, mentre i restanti 175mila dollari saranno utilizzati per riportare in vita il Revel, un edificio di 6,3 milioni di piedi quadrati, con 1399 camere e suite, 3 nightclub, 13 ristoranti e un centro commerciale. Il casinò invece è dotato di 100 tavoli da gioco e 2mila slot machine.

Se vuoi provare il fantastico mondo dei casinò online, ricorda che le migliori sale italiane sono su CasinoItaliaWeb, e per tutti gli appassionati lettori del portale, hanno ideato ognuna offerte davvero imperdibile, per giocare ai tuoi giochi di casinò preferiti. Segui il link e approfitta subito delle offerta.

Storie correlate

In dieci anni perde alle slot una grossa cifra che ora gli sarà restituita con gli interessi: la decisione del giudice

Decreto Dignità, Mariastella Gelmini (FI): “Provvedimento contro la ludopatia finanziato con l’aumento del PREU: semplicemente ironico”

Decreto Dignità, confronto D’Incà (M5S) - Marattin (PD): “Il gioco non è ludico, è azzardopatia”… “Solo una misura sloganistica”

Parliamo anche di:
Notizie correlate