Madame Mustache

Blackjack Hall of Fame - Madame Mustache, forse la prima vera gambler della storia

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Questa volta vi raccontiamo la storia di Madame Mustache, pseudonimo di Eleanor Dumont. Una giocatrice molto nota durante l’epoca della corsa all’ora negli Stati Uniti d’America, soprannominata così per dei piccoli baffetti.


Nessuno sa esattamente dove sia uscita fuori Madame Mustache. C’è chi sostiene sia nata in Francia e che si sia poi trasferita in America da giovane. Nella costa occidentale degli Stati Uniti si fece comunque conoscere non appena entrò nel mondo del gioco d’azzardo, lavorando anche come dealer (croupier).

Fatta esperienza, si aprì la sua personale casa da gioco in California. In seguito si sposò con Jack McKnight, che prosciugò tutti i suoi soldi. Si lasciarono e lei iniziò nuovamente a spostarsi di città in città, per giocare. L’età avanzava ed è in questo periodi che iniziarono a crescere i baffetti che gli valsero il soprannome di Mustache.

Tornò al gioco d’azzardo e tornò a vincere, soprattutto ai tavoli da blackjack. Con i soldi vinti, e dopo essersi lei stessa prostituita, nel 1860 aprì anche un bordello, diventando appunto una “Madame”, Madame Mustache.

La sua vita si concluso misteriosamente, trovata deceduta fuori città, l’8 settembre 1879, per un sovradosaggio di morfina. Era mattina. La notte aveva giocato al solito ai tavoli di blackjack. Suicidio. Ma i dubbi restano. La sua carriera nel mondo dei casinò le ha comunque permesso di essere stata scelta nel 2006 per entrante nell’esclusivo club Blackjack Hall of Fame.

Storie correlate

L’ex stella NBA, Michael Jordan: “I moderni giocatori di blackjack non hanno carattere. Mi ricordo quella volta che…”

La rivista Forbes intervista giocatore professionista di Blackjack: “A Las Vegas è ancora possibile vincere ai tavoli di 21”

The Hot Shoe, film documentario sul blackjack con interviste esclusive ai più forti giocatori di tutti i tempi

Parliamo anche di:
Notizie correlate