Casino Live: Macao nuovo Eldorado del gioco!

Pubblicato il

La sfida è lanciata, Macao contro Las Vegas, due città create per il gioco che si contendono turisti e denaro. Il successo a dir poco strabordante della nuova mecca dell'azzardo funziona e la Cina sta diventando una metà di riferimento.


La crisi di Las Vegas del resto si è accentuata negli ultimi anni, la città delle luci non funziona più come una volta e sicuramente uno dei motivi è la forte concorrenza arrivata dalla Cina a partire dal 2002, cioè quando il governo cinese ha deciso di aprire il mercato del gioco d’azzardo anche agli operatori stranieri.

Purtroppo l'esito di questa sfida sembra già scritto, i numeri non mentono ed il futuro è molto più roseo per Macao. Prezzi bassi, servizi ottimi, alberghi incredibilmente belli e funzionali hanno attirato l'attenzione dei migliori giocatori al mondo che ormai puntano sempre con più frequenza l'Asia a discapito degli Stati Uniti.
 


Las Vegas è sempre Las Vegas


Nel 1999 i turisti in Cina non arrivavano a cinque milioni, oggi si contano ben 25 milioni di giocatori nella sola città di Macao. Un area di 30 chilometri quadrati stracolma di case da gioco, per l'esatezza ben 33, tutte davvero molto belle e capaci di offrire il massimo ai propri clienti.

La differenza al momento la fa ancora il poker texas hold'em, Las Vegas è di fatto la casa di questo splendido gioco e lo confermano le ultime World Series of Poker che hanno fatto registrare un discreto successo di pubblico e giocatori. Ma solo questo non basta, occorrerà inventarsi qualcosa altrimenti la concorrenza avrà vita facile.
 


Macao, nuova terra di conquista per tutti i giocatori
 

Macao intanto chiuderà l’anno con incassi superiori ai 25 miliardi di dollari, Las Vegas invece, nonostante le WSOP non supererà i 5 miliardi di fatturato. I numeri come detto non mentono e la differenza è davvero grande tra le due città del gioco.


Scritto da Giuseppe "Pidduv" Messineo