Blackjack

Andiamo alla scoperta della variante Vegas Strip Blackjack

Pubblicato il da Francesco "Straydog" Healy

Il blackjack è un gioco semplice: chi si avvicina di più alla somma di 21 vince. Eppure esistono tante varianti del gioco, ognuna con un nome proprio. Noi oggi vi parleremo della variante Vegas Strip Blackajck, che ha origine proprio sulla strip di Las Vegas.


Il classico gioco del blackjack è quello che si gioca con un solo mazzo di 52 carte. Le regole sono quelle basi, di cui vi abbiamo parlato in altri articoli di strategia. Se si vogliono imparare anche le altre varianti, bisogna ovviamente prima conoscere le basi del gioco. Dunque per chi le conosce, vediamo ora di capire come funziona il Vegas Strip Blackjack.


Innanzitutto, no, non fatevi confondere dal nome Strip(tease), qui non ci si spoglia. Strip è la via più famosa di Las Vegas, dove c’è la maggior concentrazione di casinò, i più noti. Ed è qui che è nata questa variante, da cui prende il nome, ovvero il Vegas Strip Blackjack.


Vi è una versione simile chiama Vegas Downton, ma questa non è preferibile, in quanto il margine della casa è superiore, avendo un vantaggio dello 0,38% rispetto allo 0,34% del Vegas Strip Blackjack. Ma veniamo ora a capire le regole basi di questa variante.

Asso-Re, blackjack: vittoria grande baldoria

Prima cosa, come sempre, non si gioca con un solo mazzo di carte. Da quando i casinò hanno capito che con solo 52 carte il vantaggio per il giocatore è troppo alto, poiché anche un medio contatore potrebbe vincere nel lungo periodo, hanno tutti optato per usare più mazzi di carte.


Dunque, al Vegas Strip Blackjack si gioca con 4 mazzi standard da 52 carte e la posizione di scommessa è una. Il mazziere distribuisce due carte per se (una coperta e una scoperta) e due per ogni giocatore. Dopodiché controlla, se mostra un asso o un dieci, se ha chiuso blackjack. Se così fosse, la mano termina con sconfitta dei giocatori, a meno che qualcuno non si salvi poiché anche lui ha chiuso un blackjack.


Nel Vegas Strip Blackajck è poi concesso pescare altre 9 carte, oltre le due iniziali, mentre il banco è costretto a fermarsi una volta arrivato a 17. Il giocatore può poi raddoppiare su qualsiasi combinazione iniziale e può dividere la propria mano per un massimo di due volte, anche quando le carte hanno lo stesso valore ma una denominazione diversa. Dopo la divisione è possibile il raddoppio.


Per quanto riguarda lo split, lo si può fare anche con gli assi, ma in caso di una figura, non sarà blackjack ma semplice 21. Inoltre, splittando due assi, è possibile ricevere solo una carta per ciascuna mano. Nella prossima puntata vi mostreremo la variante del Blackjack Europeo.